DOMENICO BIANCHI

RITRATTO modificato

BIOGRAPHY

Domenico Bianchi nasce ad Anagni nel 1955, si diploma all’Accademia di Belle Arti di Roma ed esordisce nel 1977 con una prima personale per Ugo Ferranti al Fine Arts Building di New York. Partecipa fin dal 1979 a numerose collettive tra cui Europa ’79 a Stoccarda e Parigi o cara… alla galleria Yvon Lambert di Parigi. In quegli anni è vicino agli artisti residenti al Pastificio Cerere di San Lorenzo a Roma, e con loro partecipa nel 1984 alla mostra Ateliers curata da Achille Bonito Oliva. Sempre nel 1984 espone all’interno della mostra collettiva De Umbris Idearum insieme a Ceccobelli, Dessì e Gallo alla Sperone–Westwater Gallery di New York, dove in seguito sarà presente più volte con mostre personali nel 1986, 1987, 1989 e nel 1991.

Autore di un lavoro astratto in cui il rapporto tra figura e sfondo risulta preminente nella ricerca di un equilibrio calibrato tra forma e colore, Bianchi dà vita a una pittura fatta di elementi minimi, segni intagliati o graffiati su materiali disparati, scelti soprattutto per il loro cromatismo e per la loro naturale luminosità: cera, metalli preziosi, fibra di vetro, legni lucidati che lo portano ad approfondire lo studio dello spazio e della luce e a convincersi dell’importanza di arricchire la propria opera con la forza di valori essenziali e puri, che solo la semplicità di materiali grezzi può trasmettere. La trasparenza della cera e della fibra di vetro insieme alle sottili foglie di palladio suggeriscono forme mai identiche, cromie mai monotone, complessità e articolazione musicale dello spazio e sottolineano l’importanza dei materiali usati come supporto al colore e delle tecniche impiegate nel delineare la struttura compositiva delle sue opere.

Dopo avere esposto nel 1984 alla 41. Biennale d’Arte di Venezia nella sezione Aperto, già dal 1989 in occasione della mostra al Museo d’Arte Contemporanea Castello di Rivoli di Torino, comincia a trasformare il disegno bidimensionale in una forma sferica, rivolgendo il proprio interesse all’esplorazione delle infinite forme che la sfera può assumere. L’immagine nelle opere di Bianchi è infatti costituita da un elemento circolare ricorrente, che è soggetto del quadro, un nucleo centrale che diventa il principio ordinatore della percezione visiva di chi osserva e che è generatore di forma e rimanda a infinite ipotesi figurative-simboliche; un segno che resta sempre aperto al senso e che per questo non conquista certezza. Un disegno vagamente simbolico che è anche indicizzazione di una forza, di un’azione procreatrice che nasce e si propaga nella cera o nel legno, sulla carta. Il quadro per Bianchi è dunque cosmo nascente, sempre in divenire, come sembra dimostrare il disegno che si evolve al suo interno.

Nel 1992 partecipa alla III Biennale di Istanbul e sempre nello stesso anno espone le sue opere nella mostra collettiva Terrae motus organizzata da L. Amelio nella Reggia di Caserta. Da allora si sono susseguite mostre internazionali, dalla 45. Biennale di Venezia nel 1993 a Minimalia al MoMA di New York nel 1999, passando per la personale alla Galleria d’Arte Moderna di Bologna a Villa delle Rose (1993) e quella allo Stedelijk Museum di Amsterdam (1994), Nuevas abstracciones al MACBA di Barcellona e al Museo Nacional Centro de Arte Reina Sofia di Madrid (1996) e la collettiva Sarajevo 2000 al MUMOK di Vienna (1998). Numerose le gallerie private che gli dedicano mostre personali, la Christian Stein di Milano, Gian Enzo Sperone di Roma, Lars Bohman Gallery di Stoccolma, Gianni Giacobbi Arte Contemporaneo di Palma de Mallorca, Piece Unique Galerie di Parigi, la Thaddaeus Ropac di Salisburgo, la Galleria Scognamiglio&Teano di Napoli e successivamente Alice Pauli di Losanna, Galleria Cardi di Milano e Pietrasanta, Slewe Galerie di Amsterdam, Rizziero Arte di Pescara e Ronchini Gallery di Londra.

Tra le mostre più importanti degli anni 2000 si ricordano: Giganti-Arte contemporanea nei Fori Imperiali, insieme a Kosuth, Pistoletto, Abramovic e Moschetti, Roma (2001); Das Universum der Geometrie, Institut Matildenhöhe, Darmstadt e La Ricerca della luce. Appunti sull’arte di Domenico Bianchi, Fondazione Pescheria-Centro Arti Visive, Pesaro (2002); Domenico Bianchi, MACRO, Roma (2003); Domenico Bianchi e Mario Merz, Castello Svevo, Bari (2004); Soltanto un quadro al massimo: Domenico Bianchi-Sean Scully, Accademia tedesca di Villa Massimo, Roma (2005); Viaggio nell’Arte contemporanea italiana, Tel Aviv Museum of Art, Tel Aviv (2007); BAROCK, MADRE, Napoli (2009); Il Palazzo della Farnesina e le sue collezioni, Museo dell’Ara Pacis, Roma (2011); Paisaje sin fronteras, Sala Pelaires Centre Cultural Contemporanei, Palma de Mallorca (2013); Sidereus, Limonaia Grande di Boboli, Firenze (2014); Proportio, Palazzo Fortuny, Venezia (2015).

Le sue opere sono presenti presso prestigiose sedi sia pubbliche che private quali il Museo d’Arte Contemporanea Castello di Rivoli, il MADRE di Napoli, il Centre Pompidou di Parigi, il MOMA di New York, il MOCA e il Paul Getty Museum di Los Angeles, la Collezione Olnick-Spanu di New York, lo Stedelijk Museum di Amsterdam, il MACRO di Roma, la GAM di Torino, il MAMbo di Bologna, il MUMOK di Vienna, solo per citarne alcune.

Nel 1997 inizia il rapporto di OTTO Gallery con Domenico Bianchi: P. G. Castagnoli viene invitato a tenere una lezione su un’opera dell’artista esposta; nel 2007 segue la doppia personale dal titolo Domenico Bianchi-Nunzio insieme a Nunzio; è del 2009 la mostra Omaggio all’ultima Scuola Romana che vede Bianchi esporre insieme a Gianni Dessì, Marco Tirelli, Giuseppe Gallo, Nunzio e Pizzi Cannella.

 

 

MOSTRE PERSONALI

2018

Domenico Bianchi, Galleria Christian Stein, Pero (Mi)

Bianchi – Nunzio, Galleria Idill’io arte contemporanea di Pio Monti, Recanati

Domenico Bianchi, Ronchini Gallery, Londra (UK)

2016

Bianchi – Nunzio, Pio Monti Arte Contemporanea, Roma

Bianchi, CASAMADRE Arte Contemporanea, Palazzo Partanna, Napoli

Slewe Galerie, Amsterdam (The Netherlands)

2015

Domenico Bianchi, Cappella dell’Incoronazione, Museo Riso, Palermo

2014

Sidereus, Limonaia Grande di Boboli, Firenze

2011

Domenico Bianchi, Galleria Pièce Unique, Parigi (France)

Domenico Bianchi, Galleria Cardi, Pietrasanta (Lu)

Domenico Bianchi, Galleria Cardi, Milano

2010

Galleria Christian Stein, Milano

2009

Domenico Bianchi, Slewe Galerie, Amsterdam (The Netherlands)

2007

Galleria Cardi, Milano

Domenico Bianchi – Nunzio, OTTO Gallery, Bologna

2006

Galleria Christian Stein, Milano

Domenico Bianchi. Obra recent, Pelaires Centre Cultural Contemporanei, Palma de Mallorca (Spain)

2005

Domenico Bianchi a Villa Lante, Villa Lante, Roma

Gianni Giacobbi, Arte Contemporaneo, Palma de Mallorca (Spain)

2004

Rizziero arte, Pescara

Domenico Bianchi: senza titolo, Galleria dell’Artistico, Treviso

Castello Svevo, Bari, (con Mario Merz)

2003

Domenico Bianchi, MACRO-Museo d’Arte Contemporanea di Roma, Roma

2002

L.A. Louver Gallery, Los Angeles (con Peter Shelton) (USA)

La Ricerca della luce. Appunti sull’arte di Domenico Bianchi, Fondazione Pescheria-Centro Arti Visive, Pesaro

2001

Gianni Giacobbi, Arte Contemporaneo, Palma de Mallorca (Spain)

Spazio Reti, Roma

Lars Bohman Gallery, Stoccolma (Sweden)

Galleria Christian Stein, Milano

2000

Galerie Thaddaeus Ropac, Salisburgo (Austria)

Galleria Scognamiglio&Teano, Napoli

Galleria Ugo Ferranti, FIAC2000, Parigi (France)

1999

Gianni Giacobbi, Arte Contemporaneo, Palma de Mallorca (Spain)

Galerie Thaddaeus Ropac, Salisburgo (Austria)

1998

Galleria Christian Stein, Milano, (con Marisa Merz)

Galleria Scognamiglio & Teano, Napoli

Galleria Lars Bohman, Stoccolma (Sweden)

Galleria Ugo Ferranti, Roma, (con Jannis Kounellis)

1997

Galleria Alberto Valerio, Brescia

Un’opera e quarantacinque minuti di parole, Pier Giovanni Castagnoli tiene una lezione su un quadro di Domenico Bianchi, OTTO Gallery, Bologna

1996

Galerie Thaddaeus Ropac, Salisburgo (Austria)

Pièce Unique, Parigi (France)

L.A. Louver Gallery, Venice, Los Angeles (USA)

1995

Galleria Christian Stein, Milano

Gianni Giacobbi, Arte Contemporaneo, Palma de Mallorca (Spain)

Galleria Christian Stein, Torino

1994

Couplete 2. Domenico Bianchi, Stedelijk Museum, Amsterdam (The Netherlands)

1993

Opera italiana: sala espositiva, 45° Esposizione Internazionale d’Arte La Biennale di Venezia, Venezia

Galleria Comunale d’Arte Moderna, Villa delle Rose, Bologna

Galleria Klemens Gasser, Bolzano

Pièce Unique, Parigi (France)

Galleria Klemens Gasser, Colonia (Germany)

1992

Lars Bohman Gallery, Stoccolma (Sweden)

Gianni Giacobbi, Arte Contemporaneo, Palma de Mallorca (Spain)

Galleria Lucio Amelio, Napoli

Galleria Gian Enzo Sperone, Roma

1991

Sperone-Westwater Gallery, New York (USA)

Spark Gallery, Tokyo (Japan)

Galleria Christian Stein, Torino

1990

Lars Bohman Gallery, Stoccolma (Sweden)

Galleria Christian Stein, Milano

Galleria L.A. Louver, Los Angeles (USA)

1989

Galleria Christian Stein, Torino

Galleria Sperone – Westwater, New York (USA)

1988

Galleria Christian Stein, Milano

Galleria L.A. Louver, Los Angeles (USA)

1987

Galleria Sperone – Westwater, New York (USA)

Galleria Gian Enzo Sperone, Roma

1986

Galleria Sperone – Westwater, New York (USA)

1985

Galleria Ugo Ferranti, Roma

Galleria Gian Enzo Sperone, Roma

1984

Galleria Salvatore Ala, New York (USA)

Galleria Salvatore Ala, Milano

1983

Galleria Salvatore Ala, Milano

1982

Galleria Swart, Amsterdam (The Netherlands)

Terra di mezzo, Galleria Ugo Ferranti, Roma

1981

Una giornata folle, Galleria Yvon Lambert, Parigi (France)

1980

Galleria il Segno, Roma

Galleria Ugo Ferranti, Roma

Galerie Swart, Amsterdam (The Netherlands)

1979

Arte Fiera, Galleria Ugo Ferranti, Bologna

1978

Galleria Françoise Lambert, Milano

Galleria Ugo Ferranti, Roma

1977

Ugo Ferranti, Fine Arts Building, New York (USA)

 

MOSTRE COLLETTIVE

2017

On the Road, Piomonti Arte Contemporanea, Roma

YTALIA. Energia Pensiero Bellezza, a cura di S. Risaliti, Forte di Belvedere, Firenze

Brussels Art Fair, Ronchini Gallery, Dallas, USA

Dallas Art Fair, Ronchini Gallery, Dallas, USA

2016

La Transavanguardia, Deweer Gallery, Otegem, (Belgium)

Wax, Francesco Pantaleone Arte Contemporanea, Palermo

Excitement, a cura di Rudi Fuchs, Stedelijk Museum, Amsterdam (The Netherlands)

Segni, alfabeti, scritture. Percorsi nell’arte contemporanea attraverso la collezione Macro, MACRO, Roma

Chissà se lo sai…Gli artisti di Lucio, OTTO Gallery, Bologna

2015

La Collezione, CAMUSAC – Cassino Museo Arte Contemporanea, Cassino (Fr)

ArtZuid 2015, Foundation ArtZuid, Amsterdam (The Netherlands)

Proportio, a cura di D. Ferretti e A. Vervoordt, Palazzo Fortuny, Venezia

Le stanze d’Aragona. Pratiche pittoriche in Italia all’alba del nuovo millennio, a cura di A. Bruciati e H. Marsala, Villino Favaloro, Palermo

Bianchi / Blanchet / Davenport – at the first light, a cura di Marco Marelli, Luca Tommasi Arte Contemporanea, Milano

2014

Rubedo, a cura di Alberto Zanchetta, Galleria Menhir Arte Contemporanea, La Spezia

Dove l’acqua riposa, a cura di Paola Aita, La Nuova Pesa Centro per l’Arte Contemporanea, Roma

Percorsi nel Contemporaneo, MACRO – Museo d’Arte Contemporanea, Roma

20 Years Slewe, Slewe Galerie, Amsterdam (The Netherlands)

Funzione Continua, Thomas Brambilla Gallery, Bergamo

2013

Triangle, Altair, Palma de Mallorca (Spain)

Two, Galleria Cardi, Pietrasanta (Lu)

Il giardino segreto, Castello Svevo, Bari

Paisaje sin fronteras, Sala Pelaires, Palma de Mallorca (Spain)

2012

Ritratto di una città. Arte a Roma 1960 – 2001, MACRO-Museo d´Arte Contemporanea Roma, Roma

Abstraction Figuration, Galleria Cardi, Milano

Astrazione Figurazione, Galleria Cardi, Pietrasanta (Lu)

Futures, Artiscope, Bruxelles (Belgium)

Group Show, Galleria Cardi, Milano

Italian Beauty , Ronchini Gallery, Londra (UK)

2011

Glasstress stockholm, Millesgården, Lidingö (Sweden)

Afinidad & Diferencia, Sala Pelaires, Palma de Mallorca (Spain)

Glasstress 2011, Palazzo Cavalli Franchetti, Venezia

Il Palazzo della Farnesina e le sue collezioni, Museo Dell’Ara Pacis, Roma

Bianchi – Dorner – Frize – Nunzio, Galleria Cardi, Milano

Bianchi – Corsini – Nunzio – Pirri, Giacomo Guidi ArteContemporanea, Roma

Group show 2011, Sala Pelaires, Palma de Mallorca (SPain)

Why Patterns?, Slewe Galerie, Amsterdam (The Netherlands)

2010

Group Exhibition, Galleria Christian Stein, Milano

It Must Be Abstract, Galleria Cardi, Pietrasanta (Lu)

It must Be Abstract, Galleria Cardi, Milano

Bertozzi & Casoni, Bianchi, Canevari, Nunzio, Roig, Wuthrich , Galleria Cardi, Milano

nouvelles acquisitions, Galerie Placido, Parigi (France)

Collezione Paolo Brodbeck. Pittura italiana 1949/2010, Fondazione Brodbeck Arte Contemporanea, Catania

2009

BAROCK-Ritorno al Barocco. Arte, religione e scienza nell’età contemporanea, MADRE, Napoli

Sammellust, Werke aus der Sammlung Finstral, Kunst Meran, Merano (Bz)

In-finitum, Museo Fortuny, Venezia

Take your Time, Galleria Cardi, Milano

Orientamento, Galleria Cardi, Pietrasanta (Lu)

Œuvres choisies, Galerie Placido, Parigi (France)

Omaggio all’ultima Scuola Romana, OTTO Gallery, Bologna

I paesaggi e la natura, ARCOS-Museo di Arte Contemporanea del Sannio, Benevento

2008

The Big Bang. Il cosmo visto dagli occhi dell’arte, Museo Carlo Bilotti, Roma

Omaggio a Toti Scialoja, Galleria Il Segno, Roma

Impronta globale, Istituto Superiore Antincendi, Ex Magazzini Generali, Roma

…di carta, Galleria Cardi, Milano

2007

Mentalgrafie , Tel Aviv Museum of Art, Tel Aviv (Israel)

Il Disegno Tra Visione e Progetto , Galleria Oredaria Arti Contemporanee, Roma

Arte italiana per I rifugiati 2007. Istruzione: un futuro di speranza, GNAM, Roma

Accardi – Bianchi – Castellani, Galleria Spazia, Bologna

San Lorenzo e dintorni, Anfiteatro d’arte, Milano

2006

NERO, Galleria Cardi, Milano

Accrochage, Galerie Alice Pauli, Losanna (Switzerland)

Vis à Vis: Collezioni si incontrano, Fondazione Pescheria-Centro Arti Visive, Pesaro

Domenico Bianchi-Lawrence Carroll-Jannis Kounellis-Remo Salvadori-Giuseppe Uncini, Galleria Cardi, Milano

2005

Accumulazioni. Domenico Bianchi, Gunther Forg, Mario Merz, Palazzo Lantieri, Gorizia

La forma restituita. Arte italiana di fine millennio, Pelaires Centro Culturale Contemporaneo, Palma de Mallorca (Spain)

Peintures et Sculptures, Galerie Alice Pauli, Losanna (Switzerland)

Soltanto un quadro al massimo: Domenico Bianchi-Sean Scully, Deutsche Akademie, Villa Massimo, Roma

…O Luna tu… il notturno come spazio della fantasia, ARCOS Museo di Arte Contemporanea del Sannio, Benevento

Nuove acquisizioni. Due anni di crescita della collezione, MACRO al Mattatoio, Roma

2004

Ori d’artsita: il gioiello dell’Arte italiana 1900-2004, Museo del Corso, Milano

Monocromos: da Malevich al presente, Museo Nazionale e Centro dell’Arte Regina Sofia, Madrid (Spain)

Ricordando Lucio, Galleria Mimmo Scognamiglio, Napoli

Roma colleziona: Arte Italiana da collezioni preivate e pubbliche, Accademia Americana, Roma

Painting , L.A. Louver Gallery, Venice, Los Angeles, (USA)

Accelerato Torino-Napoli, Artiscope, Bruxelles (Belgium)

2003

Acquisitions Nouvelles, Galerie Alice Pauli, Losanna (Switzerland)

Metropolitana di Napoli: stazione Materdei. Napoli

Aktuelle Positionen Italianischer Kunst, Premio Agenore Fabbri der VAF Stiftung, Institut Matildenhöhe, Darmstadt (Germany)

Inchiostro indelebile, impronte a regola d’arte, MACRO ex mattatoio, Roma

2002

De Gustibus, Palazzo delle Papesse, Centro di Arte Contemporanea, Siena

Grande opera italiana, Castel Sant’Elmo, Napoli

ChampagnArte, Galleria Christian Stein, Milano

August 2002 Group Show, L.A. Louver Gallery, Venice, Los Angeles (USA)

Peter Shelton, Domenico Bianchi, L.A. Louver Gallery, Venice, Los Angeles (USA)

2001

Bianchi, Kounellis, Paladino, Galleria No Code, Bologna

Segni di Pace, Museo Archeologico Nazionale di Palestrina, Roma

A.B.O. Le arti della critica, Palazzo Piacentini, Palazzina Azzurra, San Benedetto del Tronto

Cross-Road. Incroci: Arte Contemporanea della collezione Tonelli, Castello Colonna di Genazzano, Genazzano (Rm)

Giganti: Arte Contemporanea nei Fori Imperiali, Roma

La GAM costruisce il suo futuro – tre anni di acquisizioni di arte contemporanea, GAM, Torino

Acquisitions nouvelles , Galerie Alice Pauli, Losanna (Switzerland)

Belvedere Italiano: tendenze dell’arte italiana 1945-2001, Centre for Contemporary Art Ujazdowski Castle, Varsavia (Poland)

2000

Intorno a Borromini, Domenico Bianchi e Franz West, Accademia d’Ungheria, Roma

Arte Contemporanea. Lavori in corso n° 10, Galleria Comunale d’Arte Moderna e Contemporanea, Roma

Tirannicidi: la stampa, Istituto Nazionale per la Grafica, Roma

Across the quarterdeck, Galerie Thaddaeus Ropac, Salisburgo (Austria)

Arte a Palazzo, Museo Oraziano – Palazzo Orsini, Licenza, Roma

Terrae motus: collezione Amelio nella Reggia di Caserta, Caserta

Il segno della croce, Museo Materiali Minimi dell’Arte Contemporanea, Paestum (Na)

Hand-Made Dreams, Artiscope, Bruxelles (Belgium)

1999

Picture for pleasure: dodici artisti – dodici stanze, Galerie Thaddaeus Ropac, Salisburgo (Austria)

Bianchi, G. Forg, J. Kounellis, M. Paladino, D. Salle, Galleria Scognamiglio & Teano, Napoli

Viaggiatori sulla Flaminia, Domenico Bianchi e Jannis Kounellis, Chiesa di San Carlo, Spoleto (Pg)

ARS.AEVI, Museo di arte contemporanea, Sarajevo (Bosnia-Herzegovina)

Kounellis, Paladino, Bianchi, Galleria Christian Stein, Milano

Minimalia: an Italian Vision in 20th Century Art, MoMA PS1, New York (USA)

Thin-Ice, Stedelijk Museum, Amsterdam (The Netherlands)

1998

Domenico Bianchi – Mimmo Paladino, Galleria Gianluca Collica, Catania

Bandiere di maggio, Piazza del Plebiscito, Napoli

Mitovelocità, Galleria di Arte moderna e Contemporanea, San Marino

Tor bella Magica, Spazio per l’Arte Contemporanea Tor Bella Monaca, Roma

Adieu, ex Chiesa San Giovanni degli Almadiani, Viterbo

Painting Language, Galleria L.A. Louver, Los Angeles (USA)

Sarajevo 2000, Palazzo Liechtenstein, Vienna (Austria)

Itinere, Palazzo delle Papesse, Centro di Arte Contemporanea, Siena

Forum d’art contemporain, Casino Luxembourg, Lussemburgo (Luxembourg)

1997

Face à face, Galerie Thaddaeus Ropac, Parigi (France)

L’arte del XX secolo: dalla collezione dello Stedelijk Museum di Amsterdam, Castello Ursino, Catania

Arte Italiana 1945-1995: il visibile e l’invisibile, Aichi Prefectural Museum of Art, Nagoya (Japan); Museum of Contemporary Art, Tokyo (Japan); The Hiroshima City Museum of Contemporary Art, Hiroshima (Japan); The Taipei Fine Arts Museum, Taipei (Taiwan)

Hamburg Leuchtfeuer, Gemeinsam für aids-hilfe, Amburgo (Germany)

Arte italiana: gli ultimi quarant’anni. Materiali Anomali, Galleria d’Arte Moderna, Bologna

Minimalia: da Balla a …, Palazzo delle Esposizioni, Roma

Affinités Électives: Peinture Européenne En Dialogue, Casino Luxembourg, Lussemburgo ( Luxembourg)

1996

Munch and after Munch; Or the obstinacy of painters, Stedelijk Museum, Amsterdam (The Netherlands)

Domenico Bianchi, Jannis Kounellis, Jaume Plensa, Galleria Scognamiglio&Teano, Napoli

Picasso: A contemporary dialogue, Galerie Thaddaeus Ropac, Salisburgo (Austria)

Prospettive del passato: da Van Gogh ai contemporanei nelle raccolte dello Stedelijk Museum di Amsterdam, Museo di Capodimonte, Napoli

Nuevas abstracciones, MACBA, Barcellona (Spain)

Nuevas abstracciones , Museo Nacional Centro de Arte Reina Sofía, Madrid (Spain)

1995

L’Arte resiste alla mafia, omaggio a Falcone e Borsellino, Sala dell’Archiginnasio, Bologna

Noa Noa. Una stagione in paradiso, Galleria InArco, Torino

Itinerario, Villa Widmann Foscari, Riviera del Brenta, Mira (Ve)

Disegni del novecento, Galleria Civica d’arte Contemporanea, Termoli (Cb)

Summer Exhibition, L.A. Louver Gallery, Venice, Los Angeles (USA)

1994

Mistero e mito: momento della pittura italiana 1930-1960-1990, Museo d’Arte di Fukuyama, Fukuyama (Japan)

Allor si mosse e io gli tenni dietro, Galleria Lucio Amelio, Napoli

Rosso romano, Galleria Carlo Virgilio, Roma

Collation collections, Refettorio dei Giacobini, Spazio di Arte Moderna e Contemporanea di Toulouse, Toulouse (France)

Lavori Nuovi: Domenico Bianchi, Christian Boltanski, Jannis Kounellis, Galleria Ugo Ferranti, Roma

L’orizzonte, Castello di Rivoli Museo d’Arte Contemporanea, Rivoli, Torino

1993

Trismegisto, Galeria Lucio Amelio, Napoli

La matita ben temperata, Galleria Anna di Ascanio, Roma

Italia America: l’astrazione indefinita, Logge dei Balestrieri, Repubblica di San Marino

Trasparenze dell’arte italiana sulla via della carta, Galleria d’Arte Moderna, Pechino (China)

1992

III Biennale Internazionale di Istanbul, Istanbul (Turkey)

Domenico Bianchi, Giuseppe Gallo, Gianni Dessì, Centre Régional d’Art Contemporain Midi-Pyréneés, Toulouse (France)

Cadenze-Cadencias: figure dell’arte italiana degli anni ’90, Museo de Arte Contemporàneo Sofia Imber, Caracas (Venezuela); Museo National de Bellas Artes, Santiago (Chile); Sala Nacionales de Exposicion-Palais de Glace, Buenos Aires (Argentina)

Una generazione a Roma, Rocca Paolina, Perugia e Centro per l’Arte Contemporanea, Umbertide (Pg)

La collection Christian Stein: un regard sur l’art italien, Le Nouveau Musée Villeurbanne et Centre Régional d’Art Contemporain Midi-Pyrénées, Toulouse (France)

Terrae Motus, Fondazione Amelio, Reggia di Caserta, Caserta

1991

Intersezioni: Arte italiana negli anni 70-80, Galleria Mucsarnok, Budapest (Hungary)

Ottanta-Novanta, Monastero dei Benedettini, Monreale (Pa)

La Metafisica della Luce, Galleria John Good, New York (USA)

Roma Interna, Museo di Arte Moderna, Stiftung Ludwing, Vienna (Austria)

1990

Lavori Nuovi: D. Bianchi, S. Lewitt, G. Paolini, Galleria Ugo Ferranti, Roma

Worlds Maailmat 90, The World’s International Exhibition of Fine Arts, Joensuu Art Museum, Helsinki (Finland)

Group Show, Galleria Christian Stein, Torino

Territory of Desire, L.A. Louver Gallery, New York (USA)

1989

Specchi Ustori, Museo di Palazzo Bellomo, Siracusa

Domenico Bianchi, Robert Rayman, Richard Tuttle, Sperone-Westwater Gallery, New York (USA)

D. Bianchi, G. Förg, R. Salvadori, T. Schutte, Galleria Christian Stein, Milano

Carte Scoperte, Galleria Christian Stein, Torino

Domenico Bianchi, Alan Charlton, Günther Förg, Barbara Kruger, Toon Verhoef, Castello di Rivoli Museo d’Arte Contemporanea, Torino

1988

Le Scuole Romane: Sviluppi e Continuità, Palazzo Forti, Verona

Europa Oggi. Arte Contemporanea nell’Europa Occidentale, Museo di Arte Contemporanea Luigi Pecci, Prato

The Image Of Abstraction, Contemporary Art Museum, Los Angeles (USA)

Bianchi, Dessì, Gallo, Galleria Gian Enzo Sperone, Roma

Cinquièmes Ateliers Internationaux des Pays de la Loire, Abbaje Royale de Fontevraud, Fontevraud (France)

European Painting And Sculpture, L.A. Louver Gallery, Venice, Los Angeles (USA)

Europa Oggi, Centro per l´Arte Contemporanea Luigi Pecci, Prato

1987

Bianchi, Dessi, Gallo, Galleria Gian Enzo Sperone, Roma

Bianchi, Dessì, Gallo, Galleria L.A. Louver, Venice, Los Angeles (USA)

Orizont und Landscape, Galerie Bayeler, Basilea (Switzerland)

Domenico Bianchi – Bruno Ceccobelli – Gianni Dessi – Giuseppe Gallo, Deweer Gallery, Otegem (Belgium)

Three Solo Exhibitions By Artists Working In Rome, L.A. Louver Gallery, Venice, Los Angeles (USA)

1986

Arte e alchimia, 42° Esposizione Internazionale d’Arte La Biennale di Venezia, Venezia

Bianchi, Ceccobelli, Dessi, Gallo, Riverside Studios, Londra (UK)

Bianchi, Ceccobelli, Dessi, Gallo, Deweer Gallery, Otegem (Belgium)

Sogno Italiano, Castello Colonna di Genazzano, Genazzano (Rm)

The Spiritual In Art: Abstract Painting 1890-1985, County Museum, Los Angeles (USA)

Bianchi, Dessi, Gallo, Schnabel, Sultan, Galleria Carini, Firenze

American/European: Painting and Sculpture, LA. Louver Gallery, Los Angeles (USA)

Lewitt, C. Twombly, D. Bianchi, J. Kounellis, Galleria Ugo Ferranti, Roma

XI Quadriennale di Roma, Fondazione La Quadriennale di Roma, Roma

1985

Bianchi, Ceccobelli, Dessì, Gallo, Galleria Exit Krista Mikkola, Helsinki (Finland)

Nuove trame dell’arte, Castello Colonna di Genazzano, Genazzano (Rm)

Anniottanta, Chiostro di S. Domenico, Imola (Bo)

L’Italie aujourd’hui, Centre National d’Art Contemporain, Nizza (France)

Festa dell’arte, Castello di Volpaia, Volpaia (Si)

Artisti a Roma, Accademia Americana di Roma, Roma

 1984

Aperto 84, 41° Esposizione Internazionale d’Arte La Biennale di Venezia, Venezia

Tracey Garet and Michael Kohn Gallery, New York (USA)

New Views of Italian Art Today, Marianne Deson Gallery, Chicago (USA)

Ateliers, a cura di A. Bonito Oliva, Ex Pastificio Cerere, Roma

Bianchi, Ceccobelli, Dessì,Gallo, Spazio Claudine Breguet, Parigi (France)

De Umbris Idearum, Galleria Sperone-Westwater, New York (USA)

1983

Bianchi, Ceccobelli, Dessì, Gallo, Pace, Galleria Salvatore Ala, New York (USA)

1982

Werken van italiaanse kustenaars uit de collectie hedendaagse kunst van de gemeente Helmond, Stichting Beeldende Kunst, Helmond (The Netherlands)

Kunst nu, Groninger Museum, Groningen (The Netherlands)

Sans titre, Musée de la Ville de Toulon, Toulon (France)

1981

Bianchi, Ceccobelli, Dessì Gallo, Groninger Museum, Groningen (The Netherlands); Haus am Waldsee, Der Ort internationaler Gegenwartskunst in Berlin, Berlino (Germany)

Razionale Decorativo, APGAM, Torino

1980

XI Biennale de Paris, Musée d’Art Moderne de la Ville de Paris, Parigi (France)

Perché… , Galleria Ugo Ferranti, Roma

100 tiekeningen uit Italie, Groninger Museum, Groningen (The Netherlands)

Artemisia, Galleria Ugo Ferranti, Roma

Italiana: nuova immagine, Loggetta Lombardesca, Ravenna

1979

Parigi o cara…, Galleria Yvon Lambert, Parigi (France)

Europa 79, Stoccarda (Germany)

1978

In/Visibile, Artra Studio, Milano

EXHIBITIONS

2016  Chissà se lo sai…Gli artisti di Lucio

2012  New Acquisitions

2011  Collection for Collectors

2009  Omaggio all’ultima Scuola Romana

2007  Domenico Bianchi – Nunzio

1997  Pier Giovanni Castagnoli tiene una lezione su un’opera di Domenico Bianchi esposta

Schermata 2015-11-03 alle 12.22.59